ABC dell'autoproduzione di detersivi

Chi fa da sé fa per te: autoproduzione, riutilizzo, riparazioni, decrescita...

Moderatore: mammafelice

ABC dell'autoproduzione di detersivi - martedì 16 settembre 2008, 15:50 da lucrnodi
Scusate :oops: , so di non partire con il piede giusto ma...... ho letto, cercato, le informazioni sono tantissime, non sempre uguali ed io mi perdo. Siccome vorrei iniziare ad autoprudurre quanto prima, chiedo il vostro aiuto così.....
Posso dirmi come mi sono organizzata fina ad ora e voi mi correggete e suggerite:
1) lavastoviglie: frullo e cuocio limone, sale, aceto ed acqua come da ricetta dei detersibi bioallegri. Come brillantante riempio di aceto bianco e metto al massimo. Va bene? altri suggerimenti?
3) vetri: alcool rosa ed acqua distillata al 50%. Che ne dite?
4) pavimenti in marmo: panno in microfibra bagnato di acqua ed alcool rosa. Alternati a volte a vapore (il Polti ce l'ho ed oramai lo uso).
5) sanitari: in attesa di finire il Viacal ed altre schifezze, per le pulizie leggere uso spugnetta bagnata e cosparsa di bicarbonato. Strofino bene, passo spugnetta con sola acqua e poi asciugo. Sullo scopino del water butto bicarbonato e poi passo per bene dappertutto. Mi rendo però conto che essendoci un sacco di calcare, così non basta? Ho letto di provare con l'acido citrico......ma.......dove si compra (ebay? drogherie nella mia città non so se ce ne sono.....)? costa tanto? l'acido citrico va diluito al 20% in aceto bianco per le pulizie più pesanti?
6) lavatrice: per il momento uso aceto bianco (un bicchere) e 4 gocce di olio essenziale di lavanda come ammorbidente. Uso ancora detersivo chimico ed aggiungo bicarbonato, ma vorrei cambiare! Vorrei provare a fare la lisciva. La ricetta, più o meno, l'ho capita.....ma....posso usare la cenere derivata dalla stufa a pellet? è l'unica cenere che ho a disposizione. Altrimenti esiste un altro modo per autoprodursi detersivo per lavatrice. La procedura per fare il sapone di marsiglia mi pare troppo complicata.
7) altre superfici: solita acqua ed alcool al 50% più straccio in microfibra.

Chiedo scusa ancora! Che ne dite? suggerimenti? consigli?
lucrnodi
junior
 
Msg.: 22
Iscritto il: lunedì 15 settembre 2008, 17:04

- mercoledì 17 settembre 2008, 22:51 da mammagatta
ciao lucrnodi
prova a gurdare du
www.detersivibioallegri.it
trovi tutte,ma proprio tutte le dritte :D
mammagatta
Avatar utente
mammagatta
utente senior
 
Msg.: 596
Iscritto il: lunedì 16 giugno 2008, 22:03
Località: milano

- giovedì 18 settembre 2008, 10:37 da riboeri
L'acido citrico lo si compra effettivamente nelle "drogherie" più fornite, oppure puoi provare a chiederlo anche in farmacia ma costa sicuramente di più. Puoi però trovarlo anche nei negozi biologici, ad esempio quello di Officina Naturae (che forse costa come quello in farmacia....). Dal mio punto di vista è completamente sostituibile con l'aceto, se l'odore non ti dà fastidio. L'importante è non mettere insieme aceto o acido citrico con il bicarbonato, altrimenti ottieni gas CO2, acqua e un sale neutro che non serve a niente...
Per il resto mi pare tutto ok, magari per lo scopino del WC puoi usare del percarbonato (che trovi sempre nei negozi biologici come sbiancante) che disinfetta e sbianca (almeno, il mio scopino del WC avrebbe bisogno di essere un po' sbiancato... :pukeleft: ), che puoi usare anche per i vestiti al posto del napisan o simili...
Wunnish! http://wunnish.altervista.org
"[...]coinvolga le persone a percorrere quello che i popoli indigeni della Terra da sempre chiamano il sentiero della bellezza" - Giuseppe Moretti
Contribuisci anche tu a Wiketica
Immagine
riboeri
utente senior
 
Msg.: 1926
Iscritto il: giovedì 27 aprile 2006, 9:57
Località: S. Stefano Lodigiano o Parma

Re: ABC dell'autoproduzione di detersivi - sabato 24 aprile 2010, 22:27 da mononoke
io sostituirei l'alcool con l'aceto bianco ;-)
Avatar utente
mononoke
utente senior
 
Msg.: 909
Iscritto il: mercoledì 15 novembre 2006, 12:12
Località: Pinerolo (TO)

Re: ABC dell'autoproduzione di detersivi - domenica 25 aprile 2010, 8:24 da mammafelice
MM, per i pavimenti in marmo no, perchè gli acidi rovinano il marmo. Anche io per pavimenti (che però sono in legno) e tavolo da cucina in marmo uso acqua e alcol. Più semplice di così si muore. Per i sanitari, se c'è l'esigenza di igienizzarli un po' più a fondo (io pulisco solo una volta a settimana e tra bimbo e 4 gatti ora una parvenza di igiene voglio mantenerla) segnalo il semplicissimo metodo di spruzzare candeggina DELICATA, strofinare e poi sciacquare. HO messo in evidenza la parola delicata, perchè non è vera candeggina (che è molto inquinante), ma si tratta di acqua ossigenata ad alta concentrazione (più profumi di solito, cercate sull'etichetta la marca con meno roba aggiunta dentro). Igienizza (infatti si usa meno concentrata anche come disinfettante sulla pelle ;-) ), sbianca, costa poco e, a parte gli eventuali profumi, è assolutamente ecologico! Tra l'altro funge anche contro le muffe, per chi ha i sanitari vecchi come me...
Avatar utente
mammafelice
Moderatrice
 
Msg.: 3530
Iscritto il: martedì 18 dicembre 2007, 10:52
Località: provincia di torino

Re: ABC dell'autoproduzione di detersivi - domenica 25 aprile 2010, 16:32 da mononoke
ehm.. effettivamente io pensavo alle piastrelle.. :scusa:
Grazie per la dritta sulla candeggina delicata, non lo sapevo! ;)
Avatar utente
mononoke
utente senior
 
Msg.: 909
Iscritto il: mercoledì 15 novembre 2006, 12:12
Località: Pinerolo (TO)

Re: ABC dell'autoproduzione di detersivi - giovedì 20 maggio 2010, 13:52 da silviap.
Scusa mammafelice, non ho ben capito che intendi per candeggina delicata, cioè questa composizione la fai tu o la comperi pronta? Forse ne avete già parlato? In questo caso mi indicate dove così mi vado a cercare e a leggere tutto? Grazie.
Avatar utente
silviap.
junior
 
Msg.: 43
Iscritto il: giovedì 20 agosto 2009, 16:20

Re: ABC dell'autoproduzione di detersivi - giovedì 20 maggio 2010, 13:59 da mammafelice
Si può fare! Guarda qui: http://forum.promiseland.it/viewtopic.p ... &sk=t&sd=a
Però la trovi anche già fatta, è quella che si usa normalmente per pretrattare i capi che poi vanno in lavatrice. L'inconveniente (oltre a pagarla di più) è come ho già scritto che di solito ci sono aggiunti profumi e spesso il bitrex (quel prodotto che rende amarissima la soluzione, una sicurezza per i bambini).
L'importante è che sia quella DELICATA e se leggi l'etichetta dovrebbe esserci scritto perossido di idrogeno.
Avatar utente
mammafelice
Moderatrice
 
Msg.: 3530
Iscritto il: martedì 18 dicembre 2007, 10:52
Località: provincia di torino

Re: ABC dell'autoproduzione di detersivi - giovedì 20 maggio 2010, 14:05 da silviap.
Mammafelice, eri in agguato? :-) Grazie, non pensavo di riceve una risposta così presto. Cercherò in giro, ancora grazie.
Avatar utente
silviap.
junior
 
Msg.: 43
Iscritto il: giovedì 20 agosto 2009, 16:20

Re: ABC dell'autoproduzione di detersivi - giovedì 20 maggio 2010, 14:58 da DragonChild
Mammafelice ricordi che mi avevi consigliato di spruzzare la candeggina delicata sulla muffa dei muri? Ha funzionato benissimo e nn ha neppure stinto il colore!
"Le nubi cambiano, le Onde rinascono."
le cose si adattano da sole ai tempi e agli eventi
(Yi Jing)
Avatar utente
DragonChild
utente senior
 
Msg.: 3027
Iscritto il: giovedì 3 luglio 2008, 10:20
Località: Sardegna

Re: ABC dell'autoproduzione di detersivi - lunedì 24 maggio 2010, 17:52 da silviap.
Scusatemi, quindi se ho ben capito la posso usare come una normale candeggina?
E quando leggo per pretrattare i capi che cosa si intende, non sono una brava massaia si era capito, io usavo la candeggina insieme al sapone in lavatrice, raramente sulla macchia direttamente.
Non so sono un po' confusa, vorrei capire come la usate, che cosa ci fate. Grazie
Avatar utente
silviap.
junior
 
Msg.: 43
Iscritto il: giovedì 20 agosto 2009, 16:20

Re: ABC dell'autoproduzione di detersivi - lunedì 24 maggio 2010, 22:49 da DragonChild
Dunque, la candegina delicata la sto usando un pò diluita in uno spruzzino per pulire i sanitari, nell'acqua x lavare i pavimenti secondo istruzioni, in lavatrice in aggiunta al sapone qnd faccio il bucato bianco e sempre tramite lo spruzzino la vaporizzo sulle magliette dlla palestra sulla zona delle ascelle e sui calzini (qst è il pretrattaggio) e poi faccio scendere l'acqua e il sapone, in genere uso acqua fredda e bisogna essere sicuri che il capo colorato tolleri il candeggio :happyq:

Poi avevo della muffa da umido sui muri e l'ho spruzzata sopra, con una spugna ho tolto la muffa e ho lasciato asciugare. Fatto 2 mesi fa, sembra risolto :stella:
"Le nubi cambiano, le Onde rinascono."
le cose si adattano da sole ai tempi e agli eventi
(Yi Jing)
Avatar utente
DragonChild
utente senior
 
Msg.: 3027
Iscritto il: giovedì 3 luglio 2008, 10:20
Località: Sardegna

Re: ABC dell'autoproduzione di detersivi - sabato 29 maggio 2010, 13:12 da silviap.
Quindi Dragonchild, come la normale candeggina, ma sui sanitari la passi e la lasci asciugare o aspetti qualche secondo e risciacqui?. Questa sarebbe una bella soluzione, pratica e veloce.
Avatar utente
silviap.
junior
 
Msg.: 43
Iscritto il: giovedì 20 agosto 2009, 16:20

Re: ABC dell'autoproduzione di detersivi - sabato 29 maggio 2010, 22:18 da DragonChild
No, ripasso un panno asciutto e nn risciaquo e evito i metalli, mi sembra che i sanitari vengano bene.. :rana:
"Le nubi cambiano, le Onde rinascono."
le cose si adattano da sole ai tempi e agli eventi
(Yi Jing)
Avatar utente
DragonChild
utente senior
 
Msg.: 3027
Iscritto il: giovedì 3 luglio 2008, 10:20
Località: Sardegna

Re: ABC dell'autoproduzione di detersivi - domenica 30 maggio 2010, 17:44 da mammafelice
L'unica cosa da evitare è di usarla sul marmo metalli lucidi (penso alle cucine in acciaio), essenzialmente perchè credo che alla lunga opacizzi questi materiali.
Poi io non la uso sui pavimenti perchè ho tutto parquet (su cui vado di acqua e alcol). Per il resto esattamente come ha detto Dragon: spruzzino e uso sui sanitari, piastrelle, cucina (io ho una di quelle bianche) e lavelli (che sono bianchi come quelli del bagno) ed eventualmente per pretrattare macchie subito prima di mettere i vestiti in lavatrice :-)
Avatar utente
mammafelice
Moderatrice
 
Msg.: 3530
Iscritto il: martedì 18 dicembre 2007, 10:52
Località: provincia di torino

Prossimo

Torna a Autoproduzioni

Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti